Come disinfestare case e giardini da pulci e zecche

Come combattere e prevenire infestazioni da pulci e zecche. Cura degli ambienti e pulizia degli animali domestici.

Consigli pratici su come difendersi da questi fastidiosi parassiti

Allietano la casa e divertono i più piccoli, ma cani e gatti purtroppo possono ospitare ed aiutare a diddondersi pulci e zecche. Questi parassiti ematofagi (che si nutrono cioè del sangue di animali a sangue caldo) sono insetti molto fastidiosi e possono rivelarsi pericolosi non solo per l’animale su cui si appoggiano, ma anche per l’uomo, essendo portatrici di alcune malattie.
Per eliminare questi parassiti e disinfestare i propri ambienti, è importante conoscere la biologia ed il comportamento delle due specie, giacché esse presentano una grande diversità.

Differenza tra pulci e zecche: come riconoscerle e combatterle

Le pulci (da non confondere con i pidocchi) sono insetti di piccolissime dimensioni, privi di ali, ma capaci di spostarsi con salti di notevole altezza (fino a 80 cm). L’infestazione da pulci può verificarsi nelle crepe dei pavimenti, sotto i bordi dei tappeti, nei materassi dei letti; mentre nelle zone esterne, soprattutto in campagna e nelle aziende agricole con allevamento di maiali, la sabbia risulta essere il loro habitat preferito, soprattutto durante l'estate o l'inizio dell'autunno. Pur essendo a rischio di estinzione, grazie al progredire delle norme igieniche, nella maggior parte dei casi la pulce può essere portatrice di molte malattie, trasmettere vermi parassiti e provocare arrossamenti cutanei e pruriti irritanti.

Buone abitudini per liberarsi delle pulci

Per disinfestare casa dalle pulci non si può naturalmente rinunciare a mettere in atto una serie di azioni di prevenzione e di buone abitudini. A cominciare dalla salvaguardia dell’igiene di casa e dalla costante pulizia di potenziali focolai, per impedire alla pulci di insediarsi in cucce e lettiere di animali domestici, tappeti, divani, poltrone e letti. Può essere utile in questo senso l’uso dell’aspirapolvere, per eliminare pulci e uova, premurandosi di svuotarla subito. Oppure, si provveda a lavare spesso la lettiera dell’animale domestico, a una temperature superiore a 50°C per uccidere le pulci. Efficace anche l’idea di collocare le cucce degli animali in zone senza tappeti, su pavimento in legno o pietra.

Le zecche
La presenza di zecche nell’ambiente domestico può rivelarsi un vero e proprio problema, dal momento che questi parassiti si riproducono velocemente e riescono a creare infestazioni anche di grave entità. Le specie di zecche più diffuse in Italia appartengono a due grandi famiglie: le argasidi, o zecche molli (infestano i volatili, sono molto voraci e possono trovarsi nei nidi degli uccelli in grandi quantità, tanto che la loro infestazione necessita di interventi tempestivi e professionali). E le ixodidi, o zecche dure (che infestano i cani e gatti, sono molto prolifiche e, in condizioni favorevoli, hanno un ciclo di vita fino a tre anni). L’intervento di disinfestazione da zecche è necessario, proprio perché questi insetti possono rivelarsi portatori di patologie molto gravi: la rickettsiosi, o febbre bottonosa; la borelliosi di lyme; l'encefalite trasmessa da zecche (o TBE); la meningoencefalite da Zecche; la tularemia; la ehrlichiosi canina.

Alcuni consigli per eliminare le zecche
Per liberarsi dal fastidio delle zecche, il consiglio principale è sempre quello di prevenirne l’infestazione, impedendo il contatto con gli animali domestici e utilizzando repellenti specifici.
In generale per il trattamento di bestiame e animali domestici si usano prodotti insetticidi specifici ed autorizzati, mentre per il trattamento di grandi superfici aperte, e in cui l’infestazione generalmente meno intensa, bastano la falciatura dell'erba e bruciatura dell’erba secca.

In caso di infestazioni intense è importante attuare procedure di disinfestazione mirate, calendarizzate e professionali, come quelle proposte da Faster.