Piano disinfestazione H.A.C.C.P.

Oggetto: Aggiornamento del quadro per i servizi di controllo e monitoraggio blatte, profilassi antimurina e controllo volatili, su base H.A.C.C.P. presso i Ristoranti, valido per l’anno 2021.

Premessa: Vi forniamo qui di seguito una descrizione del nostro servizio e dei costi, facendo riferimento ai metodi e ai prodotti rodenticidi ed insetticidi impiegati per il controllo degli infestanti.

 

Piano disinfestazione: il metodo

In sintesi, il servizio che offriamo è provvisto delle seguenti operazioni, che sono tutte racchiuse sotto quello che chiamiamo ‘Piano Controllo Infestanti’:

  • controllo e monitoraggio blatte
  • deblattizzazione
  • posizionamento dei cartelli indicatori per le trappole per blatte
  • profilassi antimurina
  • posizionamento dei cartelli indicatori per le postazioni rodenticide nelle aree di accesso vietato al pubblico
  • controllo degli insetti volanti tramite lampade U.V o erogatori temporizzati di piretro 
  • numerazione progressiva di tutte le postazioni blattodee, rodenticide, e degli erogatori di piretro, indicate anche sulla planimetria del ristorante
  • disinfestazione sui muri perimetrali esterni 
  • controllo degli insetti volanti con l’utilizzo di una lampada insetticida a base collata, che viene posta nell’area cucina presso il tavolo dei condimenti
  • supervisione di un entomologo del Piano Controllo Infestanti
  • corso ai responsabili dei ristoranti sull’aggiornamento del metodo di controllo integrato delle infestazioni
  • audit interni di verifica dell’applicazione del piano corretta

 

Monitoraggio blatte e deblattizzazione

eliminazione definitiva scarafaggiIl controllo delle blatte prevede, come prima cosa, la prevenzione: attraverso una prevenzione costante le blatte difficilmente possono giungere all’interno delle strutture.

Il trattamento prevede l’utilizzo di insetticidi specifici,invece il monitoraggio apposite trappole con base collante, attivate con un feromone di aggregazione.

Le trappole in questione verranno numerate progressivamente e indicate sulla planimetria della vostra unità, mentre i risultati del monitoraggio verranno indicati sulla scheda di rilevamento. Verranno indicate lì anche le eventuali carenze riscontrate, che possono ostacolare la disinfestazione.

Il monitoraggio blatte è utile proprio per individuare i punti infestati, in modo da riuscire a concentrarsi meglio sui trattamenti di deblattizzazione necessari.

Rispetto ad un trattamento generalizzato, quindi, si disperderanno nell’ambiente meno sostanze insetticide, ma si otterranno comunque ottimi risultati.

Per ridurre l’emissione di sostanze potenzialmente dannose nell’ambiente impieghiamo anche l’esca in gel. Il gel permette di trattare anche i punti più sensibili e delicati, quali quadri, motori elettrici… dove non è possibile utilizzare i tradizionali insetticidi.

Valutazione del livello di infestazione blatte e piano correttivo

Il tecnico effettua un’ispezione, durante la quale conta il numero delle catture delle trappole, e stabilisce quindi il livello dell’infestazione. Possiamo riassumere in questo modo:

  • 0 catture = livello di infestazione nullo;
  • < di 3 catture = livello di infestazione leggero;
  • tra 4-8 catture = livello di infestazione medio;
  • > di 8 catture = livello di infestazione alto.

Se viene riscontrata un’infestazione, leggera, media o alta, il tecnico interverrà immediatamente con l’insetticida da contatto che risolva al meglio le necessità dell’infestazione riscontrata.

Se il tecnico ritiene che siano necessarie altre azioni correttive supplementari, come ad esempio opere di bonifica strutturali, controllo dei fornitori…, queste verranno segnalate sulla scheda di monitoraggio e subito dopo discusse con il responsabile dell’unità, oppure immediatamente segnalate in sede, qualora le azioni avessero un’importanza rilevante.

 

Profilassi antimurina

derattizzazione haccpPer quanto concerne il servizio di profilassi antimurina, gli operatori specializzati identificano innanzitutto le anomalie che potrebbero interferire con l’esito dei trattamenti e le annotano sulla scheda di rilevamento. Dopodiché discutono con il responsabile del Ristorante le possibili soluzioni per scegliere quella più efficace, che tenga conto delle necessità del medesimo.

La bonifica prevede l’utilizzo di esche rodenticide, sempre nel massimo rispetto possibile dell’ambiente, che possono cambiare a seconda delle condizioni ambientali rilevate.

 

Le esche verranno posizionate all’interno e all’esterno delle strutture, in contenitori appositi che proteggono le persone e gli animali dal contatto. I punti esca in questione comunque vengono numerati e segnalati da cartelli che permettono di avvertire la presenza delle esche in determinati punti e di fare attenzione.

I punti esca vengono anche riportati sulla planimetria dell’unità.

Valutazione del livello di infestazione murino e piano correttivo

Il tecnico effettua un’ispezione, durante la quale identifica la percentuale di consumo dell’esca, e stabilisce quindi il livello dell’infestazione presente. Possiamo riassumere in questo modo:

  • esca intatta = livello di infestazione nullo;
  • < di 10% dell’esca consumata = livello di infestazione leggero;
  • 10-30% dell’esca consumata = livello di infestazione medio;
  • > di 30% dell’esca consumata = livello di infestazione alto.

Nel caso di infestazioni nulle, lievi o medie non si prevede alcuna azione correttiva in quanto la causa di questo tipo di infestazione, ovvero il singolo roditore, viene eliminata con il consumo dell’esca rodenticida. Successivamente verranno effettuati dei monitoraggi per assicurarsi che il livello di infestazione ritorni nullo.

Nel caso invece di un’infestazione di livello alto occorre pianificare delle azioni correttive per ripristinare il pieno controllo.

Esistono vari tipologie di azioni correttive: a volte si può intensificare il numero di erogatori di esca rodenticida, ma quando non dovesse bastare si può ricorrere ad operazioni di bonifica strutturali, o ad esempio al controllo dei fornitori.

Controllo insetti volanti

Per prima cosa si effettua un test presso il ristorante per riuscire a determinare la metodologia efficace, in base al ristorante in questione.

Per determinare il livello di infestazione da insetti volanti di solito si posiziona all’interno dell’area cucina del ristorante, sul tavolo dei condimenti, una lampada insetticida a base collata. A seconda del risultato si può prendere in considerazione di incrementare i presidi installati, in modo da rendere il controllo consono al ristorante in questione.

Sarà a carico del ristorante solamente l’allacciamento elettrico delle singole lampade, mentre il posizionamento a muro delle lampade insetticide, di monitoraggio e di controllo sono a carico dei nostri tecnici.

In base ai risultati del monitoraggio sulla lampada si traccia una valutazione dei presidi installati. Possiamo riassumere in questo modo:

  • 0 catture = livello di infestazione nullo
  • < di 10 catture = livello di infestazione leggero
  • 10-50 catture = medio
  • > di 50 catture = alto

Nel caso di un’infestazione di livello nullo o leggero, si riduce il numero di presidi attualmente installati.

Se il livello di infestazione è medio, rimane invariato il numero di presidi attualmente installati.

Se infine è il livello alto, si aumentano i presidi attualmente installati.

 

I servizi e le metodologie variano a seconda del tipo di locale di ristorazione.

Vi sono infatti mall, ovvero unità di ristoranti all’interno di centri commerciali; 

in store, ovvero unità in palazzi in centri cittadini;

infine freestander, ovvero le strutture isolate.

Locali di tipo mall/instore

Il controllo degli insetti volanti in queste due tipologie di locali viene effettuato operando unicamente all’interno della struttura. Il metodo più impiegato sono gli erogatori temporizzati di prodotto a base di piretro naturale e di lampade insetticide a base collata del tipo LURALITE 2000 e/o FLY CATCHER MONITOR nell’area interna del ristorante. In numero di erogatori viene concordato in anticipo ed è diverso per ogni ristorante, in base alla sua specifica struttura.

Grazie agli erogatori si può creare nella struttura una sorta di barriera repellente agli insetti volanti che potrebbero entrare (vengono per lo più posizionati vicino alle porte d’ingresso) e contrastante per gli insetti volanti che sono già presenti. 

Usiamo esclusivamente prodotti P.M.C. registrati presso il Ministero della Salute, che sono in grado di agire su tutte le specie di insetti volanti.

Indipendentemente dalla luminosità dell’ambiente da trattare l’operazione può essere sempre effettuata. 

Ciascuna bombola dura circa 45 giorni, perciò facendo un calcolo sono necessarie circa 6 sostituzioni annue per coprire l’intera stagione calda, un numero che potrebbe aumentare o diminuire a seconda delle condizioni climatiche.

Locali di tipo free stander

All’interno di questa tipologia di locale, oltre al posizionamento di erogatori temporizzati di piretro e lampade insetticide, verranno eseguiti a dovere degli interventi di disinfestazione nell’area esterna perimetrale del ristorante.

Questi, infatti, permettono di ridurre gli ingressi di insetti volanti all’interno del ristorante, dal momento che, se dovesse appoggiarsi un insetto sulla superficie trattata, morirebbe. 

È necessario ripetere il trattamento per tutto il periodo caldo, con l’ausilio di un insetticida P.M.C autorizzato dal Ministero della Salute, il meno tossico possibile, compatibilmente con il raggiungimento del risultato.

 

Azioni sinergiche

È particolarmente importante che, sia prima che durante l’attività di monitoraggio, i responsabili delle singole unità preparino un minuzioso programma di potenziamento delle operazioni di bonifica, che includa:

  • la rimozione dei detriti;
  • l’asportazione dei materiali inutilizzati;
  • interventi sulle strutture, se necessari

Durante l’intervento il tecnico segnalerà tutte le anomalie e i responsabili dovrebbero essere disponibili a studiare insieme a lui le soluzioni più efficaci a effetto mirato da intraprendere.

Il personale dovrebbe essere inoltre sensibilizzato sul metodo del controllo integrato delle infestazioni, in modo da limitare le manomissioni delle postazioni di controllo/monitoraggio.

 

Frequenza degli Interventi

Per poter effettuare un’efficace prevenzione e un efficace controllo del livello di infestazione occorrono minimo 8 sopralluoghi annui.

Al termine di ogni anno si riesaminano i risultati ottenuti e si valuterà se variare la frequenza degli interventi, in base alla criticità riscontrata.

 

Disinfestazione area esterna limitatamente al perimetro

I servizi di profilassi antimurina, monitoraggio blattoidei, deblattizzazione, monitoraggio insetti volanti mediante lampada LURALITE 2000 e disinfestazione area esterna sono prestabiliti sono prestabiliti e con costo annuo definito. 

Il costo totale annuo per il controllo insetti volanti mediante l’impiego di erogatori temporizzati e/o lampade insetticide LURALITE 2000 e/o FLY CATCHER MONITOR dipende, invece, dal numero di apparecchiature necessarie per ogni singolo ristorante.