You are currently viewing Le termiti sotterranee

Le termiti sotterranee sono dei parassiti molto insidiosi che possono provocare dei danni irreparabili. A tal proposito è bene saper individuare questo infestante ed intervenire il prima possibile per ostacolare l’insorgere di infestazioni.

 

Termiti: un parassita diffuso su tutto il territorio italiano

Le termiti sono considerate degli infestanti molto temuti: la loro caratteristica principale è quella di attaccare materiali come il legno e derivati e cibarsi della cellulosa fino a causare danni irreversibili.

In Italia si possono trovare due categorie di termiti, ossia quelle che si nutrono del legno e quelle sotterranee.

Le termiti del legno sono una specie che non entra in contatto con il terreno ma è in grado di ricavare l’umidità necessaria dal legno stesso. Questi insetti possono a loro volta suddividersi in due varianti, una di colore giallastro e l’altra nota come Termite indiana del legno secco.

Vi sono poi le termini sotterranee, che a differenza dell’altra specie, sono solite entrare in contatto con il suolo fino a dare vita a veri e propri nidi e rifugi.

In presenza di termiti è bene considerare tutti i rischi che possono insorgere a causa di una loro infestazione: le termiti del legno secco attaccano prevalentemente le strutture del legno, anche materiali molto secchi, pertanto possono prendere di mira le travi o il parquet. Questi materiali, una volta infestati, vanno incontro ad un notevole cambiamento: alcuni strati appaiono sovrapposti ed è facile notare la presenza di escrementi. Ad ogni modo le termiti del legno non rilasciano tracce particolari del loro passaggio.

Le termiti sotterranee invece, note con il nome Reticulitermes lucifugus, intaccano le strutture del legno caratterizzate da un alto livello di umidità.come debellare le termiti

Il materiale, una volta colpito dall’infestazione, appare sfogliato e in questo caso è possibile notare alcuni tipici camminamenti terrosi.

Si tratta di segnali fondamentali per riconoscere la specie infestante e il grado di un’infestazione.

Un’invasione da termiti è un fenomeno da non sottovalutare in quanto in breve tempo questi insetti possono formare colonie composte da esemplari specifici come re, termite regina, operaie, soldati e termiti volanti o alate.

Le termiti operaie sono generalmente gli esemplari più numerosi della colonia e si dedicano a tutte le attività per portare avanti il rifugio ad eccezione del ciclo riproduttivo. Vanno alla ricerca di fonti di nutrimento, curano il nido e allo stesso tempo scavano delle lunghe gallerie.

Le termiti operaie sono dunque tra le principali responsabili dei danni alle abitazioni private o agli edifici.

Vi sono poi le termiti soldato le quali si occupano di difendere il territorio da eventuali attacchi di predatori. A differenza degli altri esemplari, le termiti soldato sono caratterizzate da mascelle di ampie dimensioni e producono delle sostanze chimiche come arma di difesa.

Le termiti volanti sono invece quegli esemplari prossimi ad abbandonare il nido per dare vita a nuove colonie. Nella maggior parte dei casi questa specie viene scambiata per una tipologia di formiche alate.

 

Infestazione da termiti sotterraneeuova di termiti

Le infestazioni da termiti possono rappresentare un serio rischio sia per le abitazioni private che per le imprese.

L’unico modo per abbattere definitivamente questo infestante è quello di affidarsi ad un servizio di disinfestazione professionale grazie al quale i tecnici del settore saranno in grado di stabilire l’entità del fenomeno e optare per il metodo più efficace per debellare le termiti sotterranee.

Affrontare il problema tempestivamente è dunque il primo passo per sbarazzarsi di questi parassiti ottenendo ottimi risultati.

Vi sono alcuni segnali da tenere a mente poiché permettono di rilevare la presenza di un’infestazione da termiti come:

  • Materiale svuotato: quando le termiti sotterranee si nutrono del legno, eseguono quest’azione dall’interno verso l’esterno, rilasciando una sorta di patina sulla superficie.
  • Superfici delicate e vulnerabili: con un dito è possibile testare la fragilità del materiale lasciando la propria impronta sul legno danneggiato.
  • Difficoltà nella chiusura di finestre e porte: a causa degli escrementi rilasciati dalle termiti all’interno del materiale si va incontro ad un aumento dell’umidità, di conseguenza il legno si gonfia a tal punto da compromettere la chiusura di porte o finestre.
  • Presenza di fessure e crepe: come accennato, le termiti sotterranee scavano delle vere e proprie gallerie, a tal proposito è possibile individuare un’infestazione in presenza di fessure e crepe nel legno.

Come combattere le termiti? Un servizio professionale di disinfestazione termiti, in seguito ad un accurato sopralluogo, sarà in grado di stabilire la presenza di questi parassiti e mettere in atto un intervento funzionale ed efficiente.