You are currently viewing Tarme del cibo

In molte occasioni all’interno delle nostre dispense si trovano delle tarme del cibo o delle farfalline e si deve provvedere immediatamente alla disinfestazione ed alla loro eliminazione per evitare che il cibo sia infestato da questi insetti che hanno una riproduttività spaventosa: le femmine in ogni occasione di deposizione possono arrivare fino a 300 uova.

 

Tarme del cibo: che cosa attaccano?

tarme della pasta

Le tarme del cibo, che sono conosciute anche come tignole o farfalline, a seconda della regione italiana, sono degli insetti di piccole dimensioni che si nutrono prevalentemente di cibi secchi e per questa ragione infestano le dispense dove trovano maggiori possibilità di nutrimento data la presenza di pasta, cereali, riso e farine, ma anche alimenti per animali e frutta secca.

Il loro habitat naturale è buio e caldo e quindi la dispensa di casa rappresenta l’ideale.

tarme cibo pericoloseLa presenza delle tarme del cibo naturalmente non nasce dal nulla, in quanto le farfalline arrivano da fuori, in alcuni casi anche da confezioni di cibo che sono stati acquistati nei supermercati, oppure perché vengono attratte dagli odori dei cibi riposti nella dispensa.

Appena viene avvistata una tarma del cibo, sia che si trovi in forma di larva che di farfallina adulta, è bene iniziare immediatamente l’operazione di disinfestazione.

 

Come sono fatte le tarme del cibo

larva di tarmaIl nome scientifico della tarma del cibo, un insetto che si trova in tutte le parti del mondo, è Plodia interpunctella. Nell’emisfero boreale, la sua attività maggiore avviene nei mesi che vanno da marzo ad ottobre.

Come sono fatte le tarme del cibo?

Per riconoscere la tarma del cibo, basta osservarle, in quanto il loro aspetto è simile a quello di farfalle di piccole dimensioni, con una lunghezza di 1 centimetro ed una apertura alare massima di 2 centimetri. Sulle loro ali si notano due fasce di colore diverso, una più scura dell’altra, con i colori crema e ocra. Per quanto riguarda le sue larve, appena dopo essere uscite dalle uova possono arrivare anche ad avere una lunghezza di 1,5 centimetri, hanno la testa scura ed il corpo di colore giallognolo.

Per accorgersi della loro presenza nelle dispense è sufficiente anche notare la presenza dei loro escrementi, oppure dei filamenti che sono solite lasciare attaccati ai cibi. Le uova invece non possono essere viste ad occhio nudo e quindi oltre a liberarsi degli adulti e delle larve è necessario pulire a fondo per eliminare completamente anche le uova.

 

Tarme del cibo: pulizia contro le farfalline alimentari

Come eliminare le tarme del cibo?

tarme alimentari causeQuando ci si accorge della loro presenza, all’interno della dispensa, è necessario fare pulizia contro le farfalline alimentari: si deve immediatamente procedere allo svuotamento e successivamente pulire il mobile della dispensa, passando prima l’aspirapolvere e poi agendo con un disinfettante per la cucina o con l’aceto bianco, avendo cura di raggiungere le parti più nascoste come le fessure e gli angoli.

 

Prima di rimettere le confezioni del cibo all’interno della dispensa si deve verificare che non siano state contaminate. Nel caso in cui si utilizzino dei contenitori in plastica o in vetro si consiglia di vuotarli ed esaminare bene il contenuto, lavando i contenitori stessi prima di rimettere dentro il cibo, se non contaminato.

Per quanto riguarda le confezioni chiuse si consiglia un esame molto attento, soprattutto alla ricerca dei buchi, che sono il primo segnale della presenza delle tarme del cibo. In caso di confezioni aperte la soluzione migliore è quella di gettarle via. Tutto il cibo che viene gettato deve essere posto all’interno di un sacco della spazzatura ben chiuso, da eliminare il prima possibile.